Seleziona una pagina

Zoebed, il materasso che respira.

Può sembrare ridicolo o esagerato ma è vero, Zoebed respira e vi spieghiamo subito come.

Il rivestimento è in cotone biologico quindi per sua natura l’aria passa agevolmente tra le fibre e non come nei comuni e diffusi materassi che offrono un tessuto in sintetico.

La fascia microforata perimetrale permette l’entrata e l’uscita dell’aria durante il nostro sonno. Durante la notte ognuno di noi si muove, c’è un record a riguardo… 70 cambi posturali durante un’unica notte di sonno! E’ veramente un sacco di movimento per chi pensava che dormendo non si consumasse calorie. Comunque sono questi micro movimenti notturni che comprimendo e decomprimendo le lastre interne fanno uscire (soffiare) e entrare (aspirare) l’aria.

Infine la zip permette di sfoderare interamente il materasso per un abbondante e ricca areazione o addirittura per un rapido lavaggio in lavatrice.

Areare il materasso è fondamentale! Muffe, acari, batteri, pulci del materasso e molti altri parassiti vivono in ambienti insalubri e in carenza d’aria! Garantire un ricco e continuo apporto di area all’interno del materasso garantisce 3 risultati:

  1. un materasso igienico, povero o privo di parassiti
  2. un materasso dal microclima ottimale, la traspirazione data dal respiro di Zoe vuol dire sudare meno, quindi soffrire meno il caldo d’estate e il freddo d’inverno.
  3. Maggiore durata nel tempo del materasso.

E’ un tema molto importante questo, perchè non è solo una questione igienica, ma anche di comfort e qualità del sonno. Spesso il nostro sonno viene interrotto perchè non ci limitiamo a muoverci ma ci svegliamo momentaneamente per riprendere le coperte o per scoprirci. Questo è dipeso dal grado di umidità presente nel letto, molta umidità vuol dire molto caldo d’estate e molto freddo d’inverno. Poter controllare il grado di umidità ci permette di godere di un letto dal microclima perfetto e avere quindi un sonno più lungo e rigenerante.