Seleziona una pagina

Lattice si o lattice no?

Per me la risposta e… No! Non solo per l’impatto ambientale e sociale che il la raccolta del lattice comporta, ma anche per molto altro e ve lo spiego subito.

Il lattice è un materiale eccellente. In 30 anni da quando si ha iniziato ad usarlo per i materassi ha avuto ottimi risultati. Ma quello che pochi sanno è che è un materiale estremamente costoso e delicato.

Se vi stanno proponendo un materasso in lattice e siete piacevolmente sorpresi dal prezzo economico, diffidate! Quasi di sicuro ciò che vi stanno proponendo non è lattice o almeno non è naturale. E’ qualche resinato chimico che vuole imitare il lattice, magari è pure migliore ma vi stanno imbrogliando perchè tu pensi che sia lattice ma non lo è.

Va poi detto che il lattice puro non esiste, sono tutti schiumati a base di resine naturali o chimiche a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Altra cosa da sapere è che il lattice è un materiale ad alta densità e alta elasticità. Ciò vuol dire che il materasso che ne risulta sarà estremamente pesante e più che accogliervi vi respinge. L’elasticità vuol dire resistenza quindi potrebbe risultare duro, perchè la compressione che esercita respingendovi vi darà questa sensazione. Quindi il lattice non è per tutti!

Infine ma non per importanza, il lattice è molto, molto e ancora molto delicato. Cosa voglio dire? Mi spiego meglio. Essendo un materiale ad alta densità va spesso arieggiato in modo che l’aria al suo interno sia sempre nuova e povera di umidità. Va poi spesso girato su se stesso e rovesciato in modo che si modelli e si rapprenda dopo l’uso, quindi mediamente sarebbe consigliabile girare le lastre almeno 1 volta a mese e comunque non meno di 6 volte l’anno.

Se si arieggia bisogna poi stare attenti a non mettere le lastre al sole diretto, i raggi solari asciugherebbero le lastre dalla loro umidità naturale seccandolo portandolo presto allo sgretolamento. Se poi è naturale è soggetto al deterioramento causato dall’umidità che se stagnante porta funghi e batteri che potrebbero anche nutrirsene.

Poche azienda sanno lavorare il lattice nel modo opportuno, ma poi è importante che il cliente che acquista sia consapevole della normale manutenzione che dovrà sempre fare in modo da preservare il proprio acquisto spesso non economico perchè il vero lattice costa.

Zoebed utilizza lastre ottenute dalla lavorazione della soia, le lastre che si ottengono risultano essere estremamente leggere, indeformabili, anallergiche, biodegradabili, estremamente traspiranti ed economicamente sostenibili. Il materasso Zoebed sarà quindi facile da gestire e non necessita di particolari curi o manutenzioni. Il nostro scopo è farvi riposare e non lavorare per salvare il vostro materasso!